Cosa succederà nella 7a stagione (Game of Thrones)

GameofThronesTV_S6_0200H2016Come ogni anno, anzi un po’ più tardi rispetto al solito, l’inverno sta arrivando. La settima stagione de Il Trono di Spade comincerà stanotte negli Stati Uniti e in contemporanea anche in Italia, dove la serie è trasmessa su Sky Atlantic.Continua a leggere…

Annunci

Finale di partita? (House of Cards 5)

house-cardsTra maggio e giugno avrei voluto guardare, nell’ordine: 1993, Fargo 3, House of Cards. Beh non ce l’ho fatta. Non è che abbia perso tempo, ho recuperato dei pezzi che mi ero perso per strada (13, The Crown, Master of None) e ho lasciato momentaneamente da parte le ultime arrivate. Ora è il momento di recuperare, partendo da HoC 5. Sull’ultimo numero di Style avevo pubblicato questo pezzo: se come me siete rimasti indietro, è il momento di leggerlo e cominciare il binge watching.Continua a leggere…

Intervista a Tea Falco alias Bibi (1993)

t19930580-640x426È stata la più bersagliata dai social (e da qualche critico) durante 1992, per l’interpretazione della figlia di papà viziata Bibi Mainaghi. Ma Tea Falco non se l’è presa più di tanto: “Volevo rendere l’accento antipatico, disturbante, con un effetto ironico. Chi ha capito ha riso, chi invece non ha capito diceva: come parla questa… Ma io non parlo così normalmente!”.
Continua a leggere…

La relatività e le donne (Genius: Einstein)

Geoffrey-Rush-as-Einstein-with-violin-LOWRES-640x505La prima scena avrà fatto drizzare i capelli in testa a qualche cattedratico. Albert Einstein appare sullo schermo con i pantaloni abbassati, impegnato in un’attività non propriamente scientifica con la sua assistente Betty. Si tratta di una dichiarazione di intenti: Genius: Einstein (appena cominciata su National Geographic: qui l’elenco delle serie in partenza a maggio) vuole entrare nella psicologia del più grande fisico della storia, approfondire il rapporto con le donne prima che quello con l’universo.Continua a leggere…

La cooperativa dei supereroi (The Defenders)

defendersNon è la prima volta che dei supereroi si alleano contro i cattivi. In questo caso, però, si tratta di una vera e propria cooperativa, quattro supereroi tutti insieme per salvare New York: Matt Murdoch in arte Daredevil (Charlie Cox), Jessica Jones (Krystina Ritter), Luke Cage (Mike Colter) e Danny Rand alias Iron Fist (Finn Jones). Li vedremo in The Defenders, dal 18 agosto su Netflix.Continua a leggere…

Gomorra nella savana (Regno Selvaggio)

SavageKingdom_262Inseguimenti mozzafiato. Lotte fratricide fra i clan. Uccisioni cruente. No: non si tratta dell’ultima serie tv sulla malavita organizzata, anche se la voce narrante è quella del boss Pietro Savastano in Gomorra (curiosità: nella versione in inglese il ruolo del narratore è affidato a Charles Dance, Tywin Lannister ne Il Trono di Spade). È la docuserie Regno Selvaggio, trasmessa in Italia da Nat Geo Wild: la seconda stagione, già girata, arriverà in autunno.Continua a leggere…

L’ultimo dei supereroi è un hipster (Iron Fist)

finnjones-ironfist-copertinaE finalmente arrivò il giorno dell’ultimo Difensore. Dopo Daredevil, Jessica Jones e Luke Cage ecco Iron Fist: la prima stagione sarà disponibile da domani su Netflix. Entro la fine dell’anno li vedremo tutti nella serie combo The Defenders, quattro supereroi Marvel insieme e chi più ne ha più ne metta. Ma intanto conviene parlare di Danny Rand aka Pugno di Ferro (aka Finn Jones aka Loras Tyrell ne Il Trono di Spade). Continua a leggere…

Serie tv in VR: Hulu arriva prima (realtà virtuale)

Hulu-VR-app-Samsung-Gear-VRSu Corriere.it ho scritto di una nuova moda americana: guardare le serie da soli ma in compagnia, dentro un ambiente virtuale. Il nuovo servizio l’ha lanciato Hulu, internet tv Usa non ancora disponibile in Italia. La nuova versione dell’app prevede la possibilità di guardare film e serie tv in uno spazio VR con amici reali (cioè, con l’avatar in 3d dei propri amici reali). Nerd sì, ma non solitari.Continua a leggere…

Un successo che ha del surreale (Atlanta)

atlantaConfesso che ho dubitato. A un certo punto, circa a metà, ho pensato che si trattasse della solita serie di nicchia, intendendo come nicchia i soggetti su cui si concentra (i rapper neri di Atlanta): carina, divertente, ben fatta, niente di più. Poi è successo qualcosa. Il ritmo improvvisamente è cambiato. E ho capito che Donald Glover, creatore e protagonista di Atlanta, potrebbe regalarci grandi soddisfazioni nei prossimi anni.Continua a leggere…